Home - La scuola‎ > ‎Studenti‎ > ‎

Pianeta Galileo

Pianeta Galileo è un progetto del Consiglio regionale della Toscana, nato nel 2004, con l'obiettivo di avvicinare i giovani, e non solo, al mondo della scienza, della ricerca e delle sue applicazioni, in modo semplice, diretto e comprensibile. Pianeta galileo promuove una riflessione sulla cultura scientifica quale base essenziale del sapere diffuso ed elemento fondante di ogni comunità. Il Comitato Tecnico Scientifico è formato da rappresentanti dei tre atenei toscani (Università di Firenze, Pisa e Siena) e dell’Ufficio Scolastico regionale per la Toscana
Pianeta Galileo 2016-17.
La scuola ha aderito a due delle iniziative  del progetto della regione Toscana:
- "Lezioni- INCONTRO" dedicate alla scienza
- "Primo incontro con la scienza"

"Lezioni- INCONTRO" 
sono lezione a carattere divulgativo svolte nelle scuole secondarie della Toscana da professori, ricercatori delle università e dei centri di ricerca toscani.  
"Lezioni INCONTRO"presso la nostra scuola:

Mercoledì 16/novembre/2016, ore 11

IIS Galilei - Artiglio

Via Aurelia Nord  342 - Viareggio (LU)

A caccia di meteoriti in Antartide per esplorare l'origine e l'evoluzione del sistema solare

Folco Luigi, Università di Pisa


Lunedì 6/febbraio/2017, ore 11

IIS Galilei - Artiglio

Via Aurelia Nord 342 - Viareggio (LU)

La fisica di tutti i giorni

Bagnoli Franco, Università di Firenze



"Primo incontro con la scienza"
Primo Incontro con la Scienza è un appuntamento fisso di Pianeta Galileo! Gli studenti sono invitati a leggere libri di divulgazione scientifica: stimolati dai testi potranno poi dar sfogo alla creatività presentando prodotti che arriveranno direttamente agli autori. Durante un evento conclusivo i giovani lettori potranno incontrare gli autori per uno scambio di idee, per condividere il lavoro svolto. I libri sono inviati alle scuole partecipanti dal Consiglio regionale della Toscana. Ogni edizione di Pianeta Galileo e ogni macroarea geografica ha una differente proposta di lettura.

Roberto Casati, La scoperta dell'ombra. Da Platone a Galileo la storia di un enigma che ha affascinato le grandi menti dell'umanità. È tempo di riabilitare le ombre, queste vecchie - e inquietanti - compagne dell'umanità dalla dubbia reputazione e sulle quali sono fiorite le storie più bizzarre: si narra di ombre che vivono di vita propria, o di altre che si ribellano ai loro proprietari come nella favola di Andersen. Anche Platone, nel mito della caverna, sostiene che chi guarda solo le ombre non ottiene vera conoscenza. Eppure senza le ombre non avremmo compreso la forma della luna o la struttura del sistema solare, né avremmo individuato gli anelli di Saturno, e le immagini ci apparirebbero piatte e senza sostanza. I nostri occhi sono infatti programmati per vedere le ombre e siamo in grado di ricostruire le dimensioni tridimensionali di un oggetto a partire dal cono che proietta. Dagli astronomi greci a Galileo e Keplero, dai mosaici romani ai dipinti di Masaccio, dalle prime misure della terra ai laboratori di psicologia infantile di Harvard, le ombre si sono rivelate un prezioso strumento di conoscenza oltre che un inesauribile stimolo alla curiosità umana.

Primo Levi, Il sistema periodico Sono ventuno gli elementi chimici che danno il titolo ai racconti di questo libro, e ventuno i capitoli di un autobiografia che per affinità e accostamenti corre sul filo di una storia personale e collettiva, affondando le radici nell'oscura qualità della materia, raccontando le storie di un mestiere "che è poi un caso particolare, una versione più strenua del mestiere di vivere".



Pianeta Galileo 2015-16: 
- "Lezioni- INCONTRO" dedicate alla scienza presso la nostra scuola:
- mercoledì 20/gennaio/2016   “La probabilità: capire la realtà e prendere decisioni migliori”,  prof. Grilli Leonardo del dipartimento di statistica dell'università di Firenze.  PianetaGalileo2015_lezioneGrilli.pdf Visualizza Scarica   PianetaGalileo2015_lezioneGrilli_p6.pdf Visualizza Scarica

- mercoledì 24/febbraio/2016 “E' un mondo quantistico”, prof. ssa Verrucchi Paola del dipartimentodi fisica dell'università di Firenze. 


"Primo incontro con la scienza"







Giovanna Tinetti, I Pianeti Extrasolari
1995: viene scoperto un pianeta orbitante intorno ad una stella simile al nostro Sole, a conferma di secoli di speculazioni sull’esistenza di altri mondi. 51 Pegasi b, il primo di una lunga lista di pianeti extrasolari in continua crescita, ha costretto gli scienziati a rivedere con occhio critico le teorie di formazione ed evoluzione del nostro sistema solare. A partire dalla storia delle osservazioni planetarie l’autrice ci guida alla ricerca dei pianeti extrasolari. Come vengono individuati? Qual è la loro composizione? Quali strumenti e missioni spaziali sono in programma per i prossimi decenni? E infine, sarà possibile trovare altri mondi abitabili?

Bruno Codenotti, Un biglietto di sola andata. Un invito alla logica e alla teoria dei giochi
Cosa si nasconde dietro a un paradosso? Siamo di fronte a giochi di parole e a divertenti rompicapo oppure si tratta di astruse sottigliezze filosofiche? Dal ragionamento logico all’incontro con i paradossi, dalla scoperta di verità inaccessibili alla deduzione sino all’interazione tra il ragionamento logico di un individuo e quello di altri, il libro ci conduce, attraverso la vita del protagonista, in un percorso affascinante, rivelando al lettore alcuni concetti chiave di logica o di teoria dei giochi. «...un contesto in cui è possibile affrontare argomenti avanzati di logica matematica, senza fare riferimento a modelli e formalismi che rappresentano un grosso ostacolo alla divulgazione. L’aggancio con la teoria dei giochi è reso possibile dal fatto che in questa disciplina si fa ricorso al modello dell’homo rationalis, un’astrazione utilizzata per analizzare il comportamento razionale in situazioni di interazione.»



Pagine secondarie (1): schedario pianeta galileo
Comments