Istituto Tecnico‎ > ‎

ITI Chimica, Materiali e Biotecnologie



Dal 2015-16 l'offerta formativa dell'Istituto tecnico "G. Galilei si amplia con un nuovo indirizzo:   
Chimica, Materiali e Biotecnologie 
con articolazioni in  Biotecnologie ambientali e in  Biotecnologie sanitarie



Biotecnologie ambientali

Per chi...
Si interessa delle tematiche ambientali e le innovazioni tecnologiche attinenti ai vari aspetti della vita quotidiana e della tutela dell’ambiente;
Si interessa della ricerca nel settore biochimico e dei materiali per approfondirne gli aspetti.

Che cosa si impara?
Individuare le interazioni tra i sistemi energetici e l’ambiente, con particolare riferimento alle emissioni inquinanti ed all’impatto ambientale relativo ai principali impianti oggi utilizzati o proposti per la conversione dell’energia (a partire dalle fonti primarie).

  • Attuare ed elaborare progetti biotecnologici e attività di laboratorio.
  • Acquisire competenze per l'analisi dei reflui (acque provenienti da scarichi urbani e industriali).
  • Governare e controllare progetti e attività nel pieno rispetto delle normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza negli ambienti di lavoro.
  • Lavorare in squadra e comunicare in modo efficace nella forma scritta e orale.

Che cosa si studia?

  • Chimica analitica e strumentale
  • Chimica organica e biochimica
  • Tecnologie chimiche e biotecnologiche
  • Fisica ambientale

Sbocchi formativi e lavorativi/professionali?

  • Partecipare ai concorsi pubblici.
  • Lavorare come tecnico di laboratorio adibito ai controlli nel settore ecologico.
  • Svolgere mansioni di ricerca e di analisi nei reparti di sviluppo di produzione e di controllo-qualità nelle industrie di ogni ordine e grado e nei laboratori.
  • Svolgere mansioni di responsabile dell’impatto ambientale dei processi produttivi in azienda.
  • Acquisire competenze di progettazione, costruzione e collaudo di sistemi e processi a contenuto biotecnologico.
  • Svolgere la libera professione.
  • Accesso a tutti i percorsi universitari oppure continuazione degli studi nei corsi di formazione professionale post diploma.

Risorse

  • Laboratorio di Chimica
  • Laboratorio di Biologia
  • Laboratorio di Fisica
  • Laboratorio di Informatica
  • Laboratorio Linguistico multimediale
Biotecnologie sanitarie

Per chi...
Si interessa delle tematiche e le innovazioni tecnologiche attinenti ai vari aspetti della vita quotidiana e della tutela della salute;
Si interessa della ricerca nel settore biochimico, farmaceutico e sanitario per approfondirne gli aspetti.

Che cosa si impara?
Uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico, alimentare, sportivo e del benessere personale e collettivo al fine di identificare i fattori di rischio e causali di patologie, anche, applicando studi epidemiologici all’interno delle normative sanitarie italiane ed europee per la tutela della persona e della collettività.

  • Collaborare alla pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di un laboratorio di analisi.
  • Acquisire competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio sanitario, all’interno del sistema sociale, ambientale e/o sportivo.
  • Lavorare in squadra e comunicare in modo efficace nella forma scritta e orale.

Che cosa si studia?

  • Chimica analitica e strumentale.
  • Chimica organica e biochimica.
  • Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo sanitario.
  • Igiene, anatomia, fisiologia, patologia.
  • Legislazione sanitaria.

Sbocchi formativi e lavorativi/professionali?

  • Partecipare ai concorsi pubblici.
  • Lavorare come tecnico di laboratorio adibito ai controlli nei settori sanitari, nei settori chimico-farmaceutico, nei settori di controllo della pratica sportiva e nelle produzioni alimentari.
  • Acquisire competenze di progettazione per elaborare progetti chimici e biotecnologici relativamente alle tecnologie sanitarie con particolare attenzione al benessere personale e collettivo.
  • Svolgere mansioni di ricerca e di analisi nei reparti di sviluppo di produzione e di controllo-qualità nelle industrie di ogni ordine e grado e nei laboratori.
  • Svolgere la libera professione.
  • Accesso a tutti i percorsi universitari.

Risorse

  • Laboratorio Chimica 
  • Laboratorio Biologia
  • Laboratorio Fisica
  • Laboratorio Informatica
  • Laboratorio Linguistico multimediale 
Comments